Pro Loco di Gandino

Signora Polenta

sabato 7 dicembre 2019 – dalle ore 19:15 – località Cirano – Gandino (BG)

Programma

L’evento “SIGNORA POLENTA” propone innanzitutto la presentazione del nuovo marchio di tutela curato dalla Comunità del Mais Spinato di Gandino, nata in seno alla Pro Loco Gandino. Si svolge nell’antico borgo di Cirano (frazione di Gandino) in coincidenza con i festeggiamenti per il 50° di fondazione della locale parrocchia di San Giacomo e con la tradizionale festa di Maria Immacolata. L’antica chiesa parrocchiale di Cirano fu quasi completamente distrutta nel 1968 dal crollo della torre campanaria, che risparmiò una piccola ala, oggi nucleo della nuova chiesa. In quella porzione si salvarono la statua dell’Immacolata, opera della bottega Fantoni, ed una tela settecentesca raffigurante San Gaetano da Thiene, protettore contro le carestie. Particolare importantissimo la presenza nel quadro di alcune pannocchie di Mais Spinato, prima raffigurazione conosciuta della preziosa varietà. Il programma, realizzato di concerto con la locale Consulta, la Parrocchia di San Giacomo e la Comunità del Mais Spinato, prevede alle 19.15 una degustazione guidata di polenta taragna, preparata secondo l’antica ricetta della tradizione locale, accompagnata da salumi e formaggi nostrani. A seguire, alle 21, verrà proposto il concerto del Civico Corpo Musicale di Gandino, diretto da Leandro Martinelli. Alcuni brani saranno accompagnati dalla voce della soprano Laura Fratus. Domenica 8 dicembre seguiranno le celebrazioni religiose in onore dell’Immacolata.

Chi Siamo

La Pro Loco Gandino (BG) fu fondata nel 1940 e ricostituita nel 1967, con un nuovo statuto nel 2003. Gandino è un antico centro dove fiorì a partire dal XIV secolo l’attività laniera fondamento della ricchezza del borgo. Numerose le testimonianze dell’impianto medievale, con palazzi e chiese del XV-XVII secolo. La Basilica barocca di S. Maria Assunta ed il Museo sono meta di turisti da ogni parte del mondo. Agli eventi religiosi (Corpus Domini e Triduo dei Morti con la maestosa Raggiera) si uniscono specialità gastronomiche (su tutte il Mais Spinato di Gandino) ed eventi originali (la Corsa delle Uova).

Il Mais Spinato di Gandino

Il Mais Spinato di Gandino® è un’antica varietà bergamasca che arrivò nel borgo della Valle Seriana nei primi decenni del 1600. E’ una varietà antica, altamente qualitativa ed organoletticamente pregiata, appartenente alla famiglia dei mais vitrei o semivitrei. Fu il primo mais a giungere in Lombardia. La dedizione al tessile della Val Gandino (che comprende i comuni di Gandino, Leffe, Casnigo, Cazzano S.Andrea e Peia) fece quasi scomparire negli anni le coltivazioni. Dal 2007 un progetto di rivalutazione degli enti locali in collaborazione con il Crea – Unità di Maiscoltura del Ministero dell’Agricoltura (che ha sede a Bergamo dal 1926) sono rinate le coltivazioni, tutelate dalla De.C.O. (Denominazione Comunale d’Origine), una sorta di DOC locale ideata da Luigi Veronelli. In questi anni è nata una filiera completa di prodotti che fanno di Gandino il paradiso della buona tavola: alla classica farina da polenta, si affiancano il frollino “Melgotto”, la Spinata (la sfida Gandinese alla pizza) oppure la Spinetta. Quest’ultima è una galletta di mais estruso, ideale per uno snack fuori pasto o per accompagnare salumi ed antipasti. Da non dimenticare la birra “Scarlatta”, preparata artigianalmente con Mais Spinato e foglie di erba mate sudamericana. Ogni anno l’appuntamento principe di inizio autunno (periodo del raccolto) è a Gandino “I Giorni del Melgotto”, all’interno dei quali si è aggiunto a partire dal 2018 “Il Galà dello Spinato”, una quattro giorni all’insegna dell’eccellenza e dell’alta gastronomia sostenibile.

Per informazioni
Pro Loco Gandino – Piazza XX Settembre, 5/A – Gandino (BG)
338 2438613progandino@gandino.it

UNPLI

Lombardia

UNPLI Lombardia

Piazza Vittorio Emanuele II, 3
20066 Melzo (MI)
Italia

lombardia@unpli.info

lombardia.prolocoitalia.org

+39 02 9550677
+39 335 6203956

polenta

© 2019 Comitato Regionale UNPLI Lombardia
C.F. 91508620159 – P.IVA IT07230820966
contact-section